Zévaco
20173 Zévaco
GPS : 41.893333, 9.05

Zévaco si trova a un'altitudine di 665 metri e appartiene all'antica pieve di Ornano. Si tratta di un 9comune di media montagna, che rappresenta un ottimo punto di partenza per scoprire il patrimonio naturale dell'isola.
I principali corsi d'acqua di questo comune sono il Taravo –un fiume costiero che sfocia direttamente nel Mar Mediterraneo nell'ovest della Corsica – e il Burincu – un torrente in cui confluiscono molti altri piccoli ruscelli.

Questo comune vanta una storia molto antica, infatti gli archeologi hanno scoperto diversi reperti che risalgono al periodo neolitico. La storia di questo villaggio è stata piuttosto travagliata: infatti Zévaco è stato distrutto più volte, ma gli abitanti l'hanno sempre ricostruito. Le rovine del vecchio villaggio – che probabilmente fu distrutto dai Saraceni – sono visibili ancora oggi.
Durante la Seconda guerra mondiale, Zévaco prese parte alla resistenza contro gli occupanti e contribuì attivamente alla liberazione dell'isola: per rappresaglia l’aviazione italiana non esito a bombardare il villaggio.

A Zécavo si trova l'Arca – restaurata e classificata monumento storico nel 1981 – una tomba collettiva che rappresenta un'importante testimonianza delle tradizioni ancestrali della Corsica. La sepoltura collettiva era stata proibita fin dalla Rivoluzione, ma fu solo nel 1830 che il prefetto della Corsica vi pose definitivamente fine.
Da visitare anche la chiesa parrocchiale di Santa Maria e le vestigia di diverse cappelle, la più famosa delle quali è sicuramente la cappella di San Biasgiu.  Una leggenda racconta che il villaggio Zévaco e quello di Corrano si contendevano la proprietà di questa cappella e per risolvere la questione i due villaggi decisero di fare una specie di scommessa: si chiese alle donne dei due villaggi di preparare piccole pagnotte di pane e si decise che quelle che si sarebbero conservate più a lungo avrebbero designato il villaggio vincitore della cappella. Dopo alcune settimane, le pagnotte fatte dalle donne di Corrano iniziarono a marcire, mentre quelle di Zévaco si conservarono perfettamente. Non si tratta di un vero miracolo, ma di un semplice trucchetto. Le donne di Cozzano prepararono il pane usando tutti gli ingredienti necessari per un buon pane (compreso il lievito), mentre le donne di Zécavo usarono solamente acqua e farina.

Zécavo si trova a 21 km da Ajaccio, a 51 km da Corte e a 73 km da Corte. Questo comune è attraversato dalla strada D161.