Pont génois de Guadubughju
20233 Pietracorbara
GPS : 42.842938, 09.420934

Accesso stradale

Il ponte genovese di Guadubughju si trova in corrispondenza della frazione di Selmacce, che fa parte del comune di Pietracorbara. Dalla marina di Pietracorbara dovete prendere la strada D 232, che vi permetterà di risalire la vallata. Dopo circa sei chilometri troverete un piccolo parcheggio a prossimità di una curva a gomito.

Descrizione

A Pietracorbara ci sono tre ponti genovesi: il ponte Quercetu, che si trova in pianura e che è formato da un insieme di pietre relativamente grossolane, il ponte Ponticello, che è il più interessante dal punto di vista architettonico e che è stato restaurato nel 2007: in passato era un ponte molto importante in quanto punto di partenza della vecchia strada che ancora oggi permette di raggiungere la pianura, e infine il ponte Guadubughju, letteralmente "il ruscello scuro", che è uno dei luoghi più belli di questa zona.
Per raggiungere quest'ultimo ponte dovete camminare per circa una decina di minuti. Si tratta di una passeggiata molto facile e piacevole, perfetta per i meno sportivi o per le famiglie con bambini. Al parcheggio dovete tornare sulla strada fino a raggiungere un tornante da cui parte un vicolo cieco. Alla fine di questo vicolo cieco troverete il sentiero da imboccare. Continuate a camminare lungo il sentiero fino a raggiungere il ponte genovese.
Questo ponte domina il torrente Pietracorbara che nasce nel comune di Sisco e che sfocia direttamente nel Mar Tirreno a est dell'isola e sovrasta una piscina naturale piuttosto davvero magnifica: potrete tuffarvi direttamente in acqua grazie a una roccia situata sulla sinistra del torrente. Non avrete problemi a trovare delle zone ombreggiate: ci sono molti alberi sotto i quali potrete ripararvi dal sole!

 

Pont génois de Guadubughju

20233 Pietracorbara