L'étang de Biguglia et sa Réserve Naturelle
route de la Lagune
20260 Biguglia
GPS : 42.627348,9.464341

La Riserva Naturale dello stagno di Biguglia è stata classificata dal 1994.
Si estende su un'area di 1.790 ettari e protegge una zona paludosa corsa, pvviamente lo stagno di Biguglia, noto per il suo interesse ornitologico.
La riserva si estende su quattro comuni (Furiani, Biguglia, Borgo e Lucciana) a sud di Bastia.
Inoltre è delimitata dai quartieri periferici di Bastia a nord, dal Golo a sud, dalla strada nazionale 193 a ovest e dal Mar Tirreno a est.
La laguna di Biguglia si è formata più di 6000 anni fa a causa del rimaneggiamento marino provocato dalle alluvioni di Golo.
Fu occupata fin dall'antichità dai Romani, poi dai Pisani, infine dai Genovesi. Il forte di Biguglia, situato a nord dello stagno, testimonia le forti attività del passato.
Questo patrimonio storico è ora diventato l'eco-museo della riserva naturale, dedicato alla pesca e alla migrazione degli animali.
Nel corso dei secoli, molte opere sono state intraprese per cercare di pulire il laghetto (asciugatura, scavatura di canali di drenaggio, ecc.).
Non a caso oggi sono possibili diverse passeggiate intorno al Biguglia.
Sono disponibili su questo terminale nella sezione "Escursioni, passeggiate in bicicletta" della regione Grand Bastia.